Iniziative ed eventi

Sport e diabete: la terza Diabetes Marathon

Seguici su

Si tiene a Forlì dal 9 al 17 aprile la terza edizione della Diabetes Marathon, un bell’esempio di connubio tra sport e diabete, promosso dall’Associazione diabete Romagna, in collaborazione con Comune di Forlì e Unità operativa di Endocrinologia e Malattie metaboliche dell’Asl Romagna. La manifestazione ha assunto una portata nazionale, perché richiama persone con diabete e loro familiari da tutta Italia e la sua lunga durata, un’intera settimana, la rende un evento di notevole rilievo, che pur avendo come perno la città di Forlì, ha ramificazioni anche in altre città della regione. L’organizzazione coinvolge centinaia di volontari e un alto numero di società, enti, aziende, che a vario titolo partecipano alla realizzazione della manifestazione.

La Diabetes Marathon ha esordito nel 2014 come iniziativa di solidarietà e sensibilizzazione, volta a informare la popolazione sulle tematiche legate al diabete di tipo 1 e a raccogliere risorse per finanziare progetti di sostegno e aiuto alle persone con diabete, con particolare attenzione ai bambini. Nella prima edizione ha visto la partecipazione di duemila persone, nella seconda oltre quattromila. La terza Diabetes Marathon confida di fare anche meglio e di riuscire ad attrarre un numero ancora superiore di atleti e famiglie. La manifestazione riguarda il diabete e intende radunare insieme persone che condividono questa condizione, ma vuole anche comunicare all’esterno: infatti, è aperta a tutta la popolazione.

Scopo specifico di questo evento 2016 è quello di reperire fondi per per finanziare campi estivi per bambini e adolescenti con diabete, un modo ormai sperimentato di insegnare ai più giovani ad accettare la loro condizione e ad abituarsi a gestirla bene con la necessaria cura quotidiana.

Lo sport e l’attività fisica sono il fulcro di questa manifestazione, a sottolineare l’importanza del movimento come fattore di benessere e salute per tutti e come strumento fondamentale per gestire bene, dal punto di vista fisico ma anche da quello psicologico, il diabete.

Diabetes Marathon, come dice il nome, ha al suo centro la maratona, 21 chilometri, in programma domenica 17 aprile presso il Campo di atletica Carlo Gotti di Forlì, gara podistica competitiva Uisp (Unione italiana sport per tutti), a cui è abbinata quella sui 10 chilometri (Fidal Emilia Romagna): gli atleti con almeno 18 anni possono scegliere quella a cui partecipare; per i più giovani (16, età minima richiesta, e 17 anni) è ammessa l’iscrizione alla sola distanza più breve. La distanza lunga è una novità importante dell’edizione di quest’anno, che avvicina la Diabetes Marathon alla “mezza maratona”, specialità riconosciuta dalla Iaaf (International association of athletics federations) e che si articola infatti su 21,0975 chilometri (la maratona olimpica è invece di km 42,195 ).

Ma non c’è soltanto questo: sono previste anche diverse attività non competitive: camminata ludico-motoria, nordic walking, passeggiate, sessioni di ginnastica e fitness, iniziative specifiche per i bambini.

La settimana offrirà anche un ampio calendario di incontri e iniziative collaterali, dislocati anche in altre località della Romagna. Tra questi, si segnalano: la Cena di Gala benefica di apertura, il 9 aprile, che ha per fine il sostegno a progetti e servizi a favore delle persone con diabete; un laboratorio su diabete e gravidanza; un incontro sul piede diabetico (una delle più gravi complicanze del diabete); un evento dedicato allo sport per i bambini con diabete; il concerto solidale in piazza a Cesena, il 15 aprile.

Nel 2014 la Diabetes Marathon ha ottenuto il prestigioso riconoscimento della medaglia di rappresentanza del presidente della Repubblica (che allora, come è noto, era Giorgio Napolitano).

Per iscriversi alla manifestazione e per avere ulteriori informazioni, si può visitare il sito www.diabetesmarathon.it o contattare il numero telefonico 388.1613262.

Commenti

diabetes-marathon2016